Materiali e colori: il mio compromesso

lunedì 17 aprile 2017

Lentamente, la casetta si trasforma e diventa più coerente, più funzionale.

Ci vuole tempo, per capire dove è meglio collocare ogni oggetto, come organizzare le cose. Vivendola, è proprio la casa a suggerirmi i miglioramenti da apportare.
L'appendiabiti ad esempio. Ne avevo bisogno, ma non avevo ancora deciso che tipo scegliere e dove collocarlo. Ancora una volta, la cantina delle meraviglie è venuta in mio soccorso: un meraviglioso gancio vintage, su un supporto di legno.
L'ho posizionato alla stessa altezza dell'armadietto che contiene il quadro elettrico ed ho aggiunto dei ritagli botanici per dare personalità a questo nuovo angolino.
La palette è finalmente ben definita. 

Sono davvero convinta delle mie scelte cromatiche Ho scelto delle tinte neutre come il grigio ed il beige. Sono colori che amo da sempre, quelli di cui non mi stanco mai, quelli che mi colpiscono di più sulle riviste. 
Ho trovato un giusto compromesso: la base bianca è riscaldata dai tanti elementi in legno (che temo stiano per aumentare di numero!). Le nuances tenui mantengono un'atmosfera soft e natural.
Tessili ed home decòr sono la vera anima della casetta. Mi rappresentano, perché sono il mio lavoro e la mia passione. 
Ora che il mood è ben definito, arriveranno diverse novità (tutte rigorosamente dal sapore vintage).


 















Come ho fatto a trovare (finalmente) il giusto mood per questo ambiente? Te lo spiego nel prossimo post!

Boom ispirazionale: una casa a Malmö

giovedì 13 aprile 2017

Nel quartiere Old West della città di Malmö (Svezia), c'è una deliziosa casetta che mi ha rubato il cuore. La prima cosa affascinante che devo dirti a riguardo è che questa zona, ora ricca di ristorantini e caffè tipici, era nel 1800 (epoca in cui la casa fu costruita) una zona artigianale in cui viveva "gente semplice".
La seconda, è che è il vendita!
Quello che mi ha colpita al primo sguardo, è la struttura architettonica che conferisce carattere alle pareti ed ai soffitti.
Trovo l'arredamento e la scelta dei colori davvero stracolmi di ispirazione.
Il soffitto è sostenuto da travi di legno rustico a vista, che contrastano con il bianco dell'intonaco. Tuttavia, questo non è il punto focale della zona giorno. In realtà non c'è un punto focale, perché il c'è una tale abbondanza di dettagli curati e cromie armoniose che lo sguardo si sposta da un punto all'altro senza mai posarsi.
Guarda che divano!
Verde, scamosciato, dal design pulito. Il tocco di brio che illumina di gioia la stanza.
La zona pranzo è minimal e ben strutturata: un tavolo grezzo tondo circondato da Eames chairs. Sullo sfondo stampe in tema botanico (in cui ti avevo parlato anche qui e in questa pubblicazione).
Cucina minimal, mattonelle bianche con fughe in malta nera. Niente pensili ma mensole a vista.
I bagni sono entrambi ben strutturati ed organizzati. Il più piccolo, in particolare è una vera chicca: le pareti antiche sono ricoperte di un verde scuro ultra-matt.
Al piano superiore carta da parati jungle. Tinte azzurro.verdi, rilassanti e piacevoli per la master bedroom. Arredi in stile vintage e armadio a vista per la camera secondaria.

















Dulcis in fundo. Un'area outdoor tutta da vestire di verde. 
La comprerei volentieri! 
Io di questa casa amo ogni singolo angolo.

Ora dimmi, qual è il dettaglio che ti ha colpito di più?


Credits: bo-laget

EMAIL SUBSCRIPTIONS

© ChiccaCasa • Theme by Maira G.