B-DAY wishlist

giovedì 25 agosto 2016

Tra pochi giorni raggiungerò il mio primo quarto di secolo. Cavolo, sto invecchiando!
Ho stilato una wishlist che più che per me, sembra essere per la nuova casetta.
Ci sono complementi per tutte le stanze. Quegli elementi che vanno a contraddistinguere il mood di una stanza, a cui si inizia a pensare una volta acquistati gli arredi di base. Sì, io sono in questa fase. Fatta eccezione per il divano al piano superiore gli arredi più importanti ci sono tutti. Ora guardando una stanza, l’immaginazione fa da padrone e vado ad idealizzare attorno ai pochi elementi presenti, ambienti accoglienti, luminosi e di carattere.

Nella moodboard dei desideri ho mescolato articoli appartenenti al settore illuminazione con complementi ed oggetti di home decòr.

La lampada grigia, l'ho scovata su Amazon. Costa solo 79 euro ed è in metallo cromato. L'altezza e regolabile grazie all'asta mobile. è disponibile anche in azzurro e in rosso, Perfetta per illuminare l'angolo accanto al divano.

Il Fermaluce (18,90€), è il punto luce metallico da applicare a soffitto o a parete firmato Creative CablesÈ la plafoniera discreta ed elegante che cercavo per la camera da letto. Il color bronzo si sposa bene con il rosa antico del tappeto ed il turchese dello sgabello. 

Le sac en papier (9€). Chi non ne ha mai sentito parlare alzi la mano! Un sacchetto di carta, ispirato ai grandi sacchi della farina, quindi molto resistente. Può fungere da contenitore, ma per uno styling più originale lo si può utilizzare per rivestire un vaso. Ne esistono in diversi formati e modelli. Li trovate qui.

Il set copri-piumino matrimoniale di H&M (99€). Interamente in lino, comprende due federe per cuscini. È  stato amore a prima vista. 

La Pilea Peperomioides, o pianta dei soldi è una succulenta perenne dalle foglie tonde e carnose. Protagonista di molti styling in stile nordico, è stata definita "la pianta che fa impazzire Pinterest". Beh, fa impazzire anche me, ma reperirla nei negozi non è facile. Si può però acquistare qui.

GRÖNADAL (149,90€), la sedia a dondolo in  intrecciata a mano che è da poco apparsa sul catalogo dei prodotti IKEA. Ogni sedia è unica, perchè realizzata da artigiani vietnamiti. Mi piace la resa dei materiali naturali (rattan e frassino) ed il design in puro stile nordico. Ve ne ho parlato anche qui.

La ghirlanda Flamingo (11,90€), di +Maisons du Monde è un tripudio di fenicotteri in total pink. Mi piacerebbe intrecciarla attorno alla testata del letto (LEIRVIK di IKEA) per aggiungere un tocco di femminilità. E poi si sa, il fenicottero è un must have quest'anno.

Fine della wishlist. Poca roba no? (ah ah!) 

I progressi della nuova casetta

mercoledì 17 agosto 2016

La nuova casetta è in subbuglio. Una novità tira l'altra ed io non ho avuto il tempo materiale di mostrarvele una ad una. Allora ho pensato di riunirle in un post e mostrarvele tutte in un colpo.
In primis, voglio portarvi al piano di sopra, che sta prendendo pian pianino una sua identità. Ho recuperato il pensile della vecchia cucina in formica. Avendo un design lineare ho pensato di farne un mobile TV. 




L’ho levigato e dipinto di bianco, rifinendolo con una cera trasparente opaca. Per far sì che le ante si aprissero, ho inserito due assi di legno al di sotto del mobile, che facessero da spessore. Ho sempre voluto un mobile così! Guardavo i profili IG di designer scandinave e le invidiavo. Quando ho avuto l’illuminazione di utilizzare il vecchio pensile sono stata davvero fiera di me (ehehe!). La palette di colori sarà basata sul black and white e gli unici tocchi di colore che spiccheranno saranno sui toni del verde.
Oltre al mobile, ho inserito nell’arredo del living un vecchio baule, trovato in cantina. Era ancora in buone condizioni. Mi è bastato passare una mano di nero sulla parte metallica, ormai scalfita dalla ruggine. Oltre alla gran dose di fascino vintage, il baule apporterà prezioso spazio extra, utile per riporre coperte, cuscini e co.



Lo specchio che lo sovrasta è quello che eravate abituati a vedere sul comò shabby della camera da letto. Credo di preferirlo qui, almeno per ora.
Ora torniamo giù. Il giorno prima di Ferragosto, anziché entrare in modalità “dolce far nulla” ho uncinettato una federa con degli avanzi di gomitoli di fettuccia. Ho creato una sorta di sacchetto attorno ad un cuscino e l’ho chiuso con un vecchio e grande bottone. Mi piace molto il modo in cui si combina con gli altri due fratellini.



C’è un’altra novità in salotto. Ho improvvisato un “temporary coffee table”. Avevo ancora una vecchia anta in garage, l’avevo conservata per progetti speciali. L’ho levigata e dipinta di bianco. Ho creato quattro buchi con il trapano ed ho fissato dei piedini che appartenevano ad un vecchio mobile. Per coerenza con l’età delle componenti ho creato un effetto shabby. Adoro il dettaglio della serratura.









Prossimamente mi dedicherò ancora al piano di sopra, ed in particolare alla zona "studio-craftroom". 
Restate connessi e se vi va, fatemi sapere che ve ne pare! 

La mia Tillandsia, la pianta senza terra

lunedì 15 agosto 2016

Ho già parlato molte volte del mio pollice nero. Una piantina nelle mie mani non dura più di una settimana.
Devo dire però che sto migliorando, almeno per quanto riguarda le piante grasse. Ho iniziato con il prendermi cura di solo due piantine. I miei gentilissimi vicini di casa, notato il mio interesse, mi hanno regalato altre creaturine, che crescevano in fretta e mi davano tante soddisfazioni! Mi è partito il mood da collezione, tanto da ritrovarmi tentata dal sottrarre succulente da aiuole o giardini altrui.


Ormai i miei davanzali brulicano di verde (!!!) e presa dall’entusiasmo ho “osato” con una specie assai più impegnativa.
È iniziato tutto in un supermercato CONAD. Mi fermo sempre nel reparto green, ma questa volta ho trovato davvero un tesoro. A casa, oltre alla spesa ho portato con me una Tillandsia, la pianta che cresce senza terra. Queste piante sono davvero in voga al momento ed il motivo è che non avendo bisogno di terra per crescere, possono diventare un vero e proprio elemento d’arredo se sistemate con creatività.

La composizione di Conad è costituita da una lampadina ed un piedistallo minimal che la sorregge, tenendola sospesa.


Capite perché non ho resistito?
Il problema è nato quando eravamo già a casa. Non avevo idea di come prendermene cura, allora ho “Googlato” il suo nome ed ho acquisito un po’ di informazioni.
Innanzitutto ho scoperto che esistono diverse specie di Tillandsia, e la mia dovrebbe (dico dovrebbe...) essere Ionantha. Ne esistono anche con le punte delle foglie fucsia! Restando in tema i home trends, fa parte della stessa famiglia dell’ananas. Curioso vero?
Assorbe il nutrimento dalle foglie, dotate di tricomi, ovvero minuscole “alette” che si aprono per permettere il passaggio dell’acqua e si chiudono per proteggere la pianta dal sole e da altri agenti atmosferici.


Vive solitamente sospesa sotto la chioma di alberi, poiché predilige un ambiente fresco e non esposto direttamente al sole. La temperatura ideale va dai 27 ai 10 gradi.
Per quanto riguarda l’innaffiatura, basta vaporizzare dell’acqua sulle foglie o in alternativa immergere in acqua la pianta per qualche secondo a testa ingiù, facendo poi scolare l’acqua in eccesso prima di riposizionarla. Attenzione però all’acqua. Il calcare è un acerrimo nemico di questa specie pertanto è meglio utilizzare acqua piovana o acqua distillata.
Questo fantastico esserino è stato utilizzato in studi scientifici per analizzare la qualità dell’aria in diverse zone. Infatti, è in grado di assorbire agenti inquinanti, sottraendoli all’aria circostante.


La lampadina della composizione di Conad può essere rimossa dal sostegno e quindi sistemata in diversi modi.








Ci sono tanti altri modi per decorare con una Tillansia. Ciò che è importante tenere a mente è che per fissare una pianta ad un supporto è necessario del mastice per piante. Per arricchire la vostra composizione basta aspettare la primavera, il periodo in cui la Tillandsia può riprodursi per moltiplicazione. Per ottenere una nuova piantina basta staccare, partendo dalla base i nuovi ciuffetti di foglie attraverso un’incisione che coinvolga anche parte delle radici.


Io già la adoro! Riuscirò a farla crescere sana e forte?

Pics by Federica Del Borrello
Chiccacasa

IKEA: le novità di Agosto per la zona giorno

giovedì 11 agosto 2016

La mia settimana stava procedendo in maniera monotona, fino a che una mail di IKEA non è comparsa nella mia casella di posta annunciandomi le novità di Agosto!
Piccola parentesi doverosa. Il catalogo 2017 è stato da poco ufficializzato, ma non è ancora disponibile. Tuttavia online ci sono interessanti preview di alcuni articoli che ne faranno parte. C’è da aspettarsene delle belle perché stavolta IKEA (che già da sola è una garanzia di bel design) ha collaborato con nientepopodimeno che… HAY e Tom Dixon!
 Avete presente la borsa blu? Bhè sarà tutt’altro che blu, ma questa è “solo” la ciliegina sulla torta. Guardate un po'!


In attesa del fatidico arrivo, vi mostro le novità di Agosto per la zona giorno che mi hanno più colpita. 
IKEA ha pensato ai giovani universitari, ai viaggiatori e a chi ha bisogno di una cucina, ma non vuole spendere grandi cifre.
In cucina IKEA ha reso giustizia ai piccoli spazi. Il frigo TILLREDA si adatta agli ambenti più ristretti. Perfetto per una casa vacanze, per chi è sempre fuori, ma anche per un single o come frigo extra. 


Fa parte della mini-cucina SUNNERSTA (ma è vendibile anche singolarmente). Una cucina davvero mini, ma completa di tutto l’essenziale. SUNNERSTA è l’ideale per chi spesso cambia abitazione (così si può facilmente portare nella nuova casa) o per un piccolo angolo cottura da sistemare su un terrazzino o in giardino.


Le novità in cucina non sono finite qui! La serie TILLREDA comprende anche una piastra ad induzione elettrica. TILLREDA è una comodità per spazi esterni, viaggi (è piccola e facilmente trasportabile) o come fornello extra nelle cene con amici.

Mille punti per KNOXHULT: una composizione modulare lineare pensata per semplificare i planning. Accessibile dal punto di vista economico ha un design semplice che si sposa bene sia con il vintage che con il contemporaneo. Inoltre, può essere personalizzata con maniglie e pomelli a scelta, che non sono inclusi nel prezzo, come anche gli elettrodomestici.


A proposito, ci sono novità anche per le cucine fisse: resistenti piani di lavoro e capienti lavabi


Per la zona living (e non solo) IKEA, come ogni anno punta sul calore ed il relax. Ed è così che nasce la sedia a dondolo GRÖNADAL. In rattan e frassino ha un design leggero che non occupa molto spazio visivo. La sua peculiarità è costituita dall’intreccio dello schienale e della seduta, realizzato a mano con la tecnica tradizionale vietnamita. Automaticamente questa meraviglia entra nella mia wishlist.


Un'altra new entry interessante per il salotto è il tappeto LOBBAK, a tessitura piatta contraddistinto da un’adorabile pattern a lisca di pesce. È comodo da pulire (basta un’aspirapolvere) e pensato per durare nel tempo. 


Il nero è il colore che IKEA ha scelto per l’home decòr del 2017. La sua eleganza intriga e conferisce un’aria sofisticata all’ambiente.
Fantastico l’ossimoro di RORD, la collezione di statuette che rappresentano la cricca più simpatica del bosco che anziché presentarsi con mille colori, ha un look total black.
Nero anche per la tavola, con il servizio VARDAGEN che sposa l’avvicinarsi dell’autunno e fa onore alla natura con i suoi materiali: grès e vetro. Il nero spicca su una tavola bianca e crea un effetto eclettico su una tovaglia colorata. Inoltre esalta i colori delle pietanze mettendole in primo piano.


Queste sono solo alcune delle buone nuove di Agosto che IKEA ha ideato per la zona giorno. 
Questo e molto altro lo trovate qui

Buon week-end Chicchi e Chicche!

 Pics via IKEA




DIY scandi-stampe

mercoledì 10 agosto 2016

Avete presente lo schizzo della parete alle spalle del divano (ve l’ho mostrato qui)?
Beh, mi sto adoperando per metterlo in pratica. Vorrei ricoprire di quadri metà parete ed installare sull’altra metà una scaffalatura di mensole bianche.
A proposito di quadri, ho scovato due negozi Etsy super interessanti. Urban Epiphany (Sidney) racconta paesaggi e cieli stellati con giochi geometrici in stile contemporaneo / scandinavo. Helsinkimonamour (Québec)h ha uno shop costellato da colorati collage di elementi naturali e di vita quotidiana. Naif con un tocco scandi. Mi piace molto lo stile dei soggetti.
Questi sono solo due dei fantastici brand che realizzano stampe di questo genere, ma ce ne sono mooolti altri qui
Alla vista di quest’arte mi è partito la crisi della crafter malata, che non trova soddisfazione nel comperare semplicemente una cosa. Deve autocostruirsela.

Ho ritagliato dei fogli bianchi a misura di alcune cornici. Poi ho scelto dei cartoncini colorati che rispettassero la palette del soggiorno. 



Ho ritagliato triangoli e cerchi. Per i triangoli, partendo dall'angolo del cartoncino ho misurato 8 cm per ogni lato e collegato i punti con una linea obliqua. Per i cerchi ho fatto la famosa "O con il bicchiere".





Ho sistemato sul foglio le forme fino ad ottenere la disposizione definitiva. Ho immortalato la stampa con una foto per non dimenticarla e solo dopo ho incollato i cartoncini al foglio con della colla stick.




Mi sono lasciata andare tra le braccia della fantasia ed ho disegnato paesaggi montani, albe, laghi e tramonti. Ho sfornato ben tre quadretti scandi prima di cambiare genere.


Ho  ritagliato quattro rettangoli e li ho disposti a due a due creando una sorta di effetto "ombre e luci". PAUSE è un promemoria per me e poi, è la parola più adatta per la zona relax. 





Con un budget mini e un po' di fantasia si può creare un  numero infinito di soggetti colorati e d'effetto. In più, le geometrie hanno il potere di "svecchiare", quindi sono adatte anche agli ambienti più seriosi, per aggiungere un tocco di brio. 


Pics by ChiccaCasa

I've got a sofa!

giovedì 4 agosto 2016

Buone notizie dalla nuova casetta.
Ormai già due settimane fa mi sono arrivati degli enormi (davvero, ci entravo quasi stando in piedi, eheh!) pacchi da +IKEAitalia.



Dopo mesi di ricerche estreme e planning del salotto finalmente sono riuscita a scegliere e comprare un divano.
Volevo un divano in tessuto, dal colore chiaro e ovviamente in stile nordico. Avevo messo gli occhi su Adam di Maisons du Monde, ma poi mi ho realizzato che le sue dimensioni erano davvero troppo esigue.
La mia stanza necessitava di una zona living non troppo profonda, in modo che potesse coabitare con il tavolo da pranzo. Il mio continuo pinnare e sfogliare riviste di arredamento mi ha permesso di fare la conoscenza di Norsborg, un cicciotto e grazioso divano di Ikea.




Norsborg è disponibile in svariate versioni componibili ed ha un design che definirei basic. La caratteristica che mi ha fatto innamorare è lo spessore dei cuscini. Sono super-imbottiti (da qui l'appellativo "cicciotto") ed invitano a sedersi e rilassarsi.
Questo è il mio primo vero divano e montarlo è stato davvero emozionante. Tralaltro le istruzioni sono chiarissime ed il montaggio consiste soltanto nell'avvitare qualche vite ed incastrare i braccioli. Insomma, a prova di signorine.


Non disdegno i divani in pelle, ma preferisco il rivestimento in tessuto, a patto che questo sia sfoderabile. Trovo che il tessuto emani più calore e poi, non meno importante, non è necessario scuoiare nessun animale per realizzarlo.
La chicca delle fodere? Le cerniere di un colore in contrasto. Le mie sono rosa!



Un altro punto a favore che mi ha convinta a comprare Norsborg è costituito dai tasconi laterali sui braccioli. Non c'è bisogno di alzarsi dal divano per raggiungere il telecomando, perchè lo si può riporre nel divano stesso! 
Inoltr, questo è un bel modo per nascondere oggetti che in alternativa creerebbero disordine poggiati qua e là.




Come per magia, dopo qualche giorno dall'arrivo del divano sono comparsi due cuscini a motivi geometrici. Indovinate da dove provengono? Dalle pazzeschissime offerte di +Lidl che sono partite il 28 Luglio (e andate a ruba!). Un focus sullo stile nordico che comprendeva tappeti, cuscini ed home decòr. Ovviamente non mi sono limitata a comprare solo i cuscini. Il resto ve lo mostrerò in seguito. #STAYTUNED!





Manca ancora un bel po' di lavoro per trasformare questa stanza in un ambiente caldo ed accogliente, ma il divano mi ha notevolmente avvicinata al traguardo. 


Sono i dettagli che mancano, quelli che fanno una casa unica e che delineano il suo carattere. Continuo a fare schizzi di ciò che vorrei nella nuova casetta ed ogni volta che si aggiunge un nuovo accessorio lo spunto e mi pongo un nuovo obiettivo da raggiungere. 
Vi aggiornerò sulle new entry nei prossimi post!





EMAIL SUBSCRIPTIONS

© ChiccaCasa • Theme by Maira G.