Quello che non vi ho detto: il logo del blog - What I've never told you: the blog's logo

In questi giorni, ho spesso a che fare con il logo del blog, perchè ho deciso di fare le cose sul serio con le mie creazioni in fettuccia, tant'è che sto preparando delle etichette personalizzate e "vere" con cui dar loro un'identità. A tal proposito, mi è venuto in mente che da cattiva blogger, non vi ho mai parlato del perchè, quando ho deciso di "aprire" ChiccaCasa, ho scelto come logo una macchina da cucire. Sfatiamo l'idea che io sappia cucire. Creo cestini anche in 10 minuti, ma impiego il doppio del tempo per mettere il filo all'ago. 
In these days, I'm often in contact with the blog's logo, because I decided to do things seriously with my zpagetti yarn creations, so that I'm preparing some custom labels to give them an identity. About that, I realized that, like a bad blogger, I've never told you about the reason why, when I decided to "open" my blog, I've chosen a sewing machine as its logo. Let's debunk the idea that I know how to sew. I can make a basket even in 10 minutes but I take twice as long putting the needle thread.

L'etichetta - A custom label

Facciamo un passo indietro.
ChiccaCasa è nata dall'esigenza di condividere con chi potesse capirmi, senza prendermi per pazza. Ogni volta che restauravo un mobile e tutta contenta lo raccontavo a qualcuno mostrandogli il prima e il dopo in foto, spesso il feedback era: "Ah, brava!".
Non trovavo lo stesso entusiasmo che provavo io, soddisfatta e fiera di me per aver riportato alla vita un oggetto da anni inutilizzato. Tutto ciò è cambiato radicalmente da quando scrivo e mostro i miei restyling qui. Io so che voi mi capite ed apprezzate davvero quello che faccio. Lo percepisco dall'entusiasmo dei commenti, dalle vostre visite e dai "mi piace" sui social (non smetterò mai di ringraziarvi!).
Let's step back.
ChiccaCasa is born from the need to share with people which could understand me, without taking me for crazy. Every time I restored a furniture and I happily told it to someone showing the pics of the "before&after", the feedback was often "Ah, good!"
I couldn't find the same enthusiasm of mine, I was satisfied and proud of me to had given another chance to a forgotten thing. This situation radically changed since I started writing and showing my restylings here. I know you can understand me and you really appreciate what I do. 
I perceive it from your enthusiastic comments , from your visits and your likes on socials (I'll never stop saying you THANK YOU!)

Torniamo a noi.
Il logo del blog è una macchina da cucire SINGER. L'ho scelto perchè è uno dei primi Vintage finds trovati in cantina, che hanno suscitato in me la curiosità dell'antico e del riutilizzo di mobili con una storia.
Ci avevo messo mano tanto tempo fa, ma non l'ho mai completata perchè non ho ancora ben chiaro dove collocarla in casa e per mancanza di tempo. Le idee ci sono, ma forse sono anche troppe. 
Back to the point.
The blog's logo is a SINGER sewing machine. I've chosen it because it is one of the first vintage finds I discovered in the magic canteen, which gave me the curiosity about the antique and about the reuse of furnitures that have story.
I started working on it a long time ago, but I've never completed it because I don't clearly know where to place it at home and for lack of time. I have many ideas, but maybe they're too much!



A proposito di SINGER, vi svelo un segreto. Potete risalire a data e luogo di produzione della vostra SINGER! 
Basta inserire qui il codice che trovate alla base della macchina da cucire, selezionando il tipo di prefisso (a due lettere, senza lettere ecc.). Io ho fatto fatica a trovarlo, perchè la mia era zeppa di polvere derivata da anni ed anni di inutilizzo! La mia è datata 1928 ed è nata in Irlanda. Non immaginate la mia emozione quando l'ho scoperto. Insomma, ha un anno in meno della mia nonnina! Non è bellissimo??!
About SINGER, I reveal you a secret. You can know the date and the country of your SINGER's production.
It's enough to enter herethe code at the base of the sewing machine, selecting the kind of prefix (two letters, no letters.....). I struggled to find it because mine was full of dust, accumulated in years and years! My SINGER was produced in 1928 and it was born in Ireland. Can you imagine my emotion when I discovered it?? It has one year younger than my grandma! Isn't it wonderful??
  

Per tutte voi che avete una vecchia macchina da cucire, come avete riutilizzato la struttura? Dove l'avete collocata in casa? Dai, sono curiosa! Mandatemi tante foto a federicadelborrello@gmail.com !
Se vi va date un'occhiata alla mia bacheca di Pinterest, piena di idee per dare nuova vita alla base della vostra SINGER!
For all of you who have an old sewing machine, how did you reused the structure?
Where did you placed it in your home?? I'm so curious, send me lots of pics @ federicadelborrello@gmail.com !
If you want, take a look at my Pinterest board, full of inspirations and ideas to give your old sewing machine a new life!




Nessun commento

Posta un commento

Che tu abbia trovato il post brillante o totalmente inutile, io sono felice di sapere che ne pensi! I tuoi commenti mi fanno crescere e mi ripagano dell'impegno ed il tempo impiegato a scrivere e a creare❤

EMAIL SUBSCRIPTIONS

© ChiccaCasa • Theme by Maira G.