▼ PARTECIPA AL MIO GIVEAWAY ▼

martedì 3 gennaio 2017

Eucalyptus green

Protagonista indiscusso degli styling del 2016 è stato, senza pari, l'eucalipto. Le sue foglie dai contorni sinuosi, il suo profumo (anche se in foto purtroppo non è percepibile) e il suo fascino romantico hanno conquistato tutti gli amanti dell'home decòr e del green living.


Io adoro il suo colore. Non è un verde "comune". Tende quasi al bluastro. Trovo che sia una tinta molto rilassante. Quella tinta a cui non sapevo dare un nome. Non è verde menta, non è verde salvia nè verde smeraldo, ma verde eucalipto.

Perfetto per fare da sfondo ad una stanza arredata con mobili vintage grazie al suo colorito tenue che sembra essere stato sbiadito dal tempo.
Elegante e soft, si adatta sia alla zona giorno che alle stanze da letto.
Adoro la combinazione delle nuances rosate con il verde eucalipto. Creano un mood davvero glamour.
In realtà, non riesco a trovare un solo colore che possa farci a pugni.
Chi mi segue su IG avrà di certo notato qualche elemento verde eucalipto colorare la mia casetta nel mese di Dicembre. Ho scelto questa tinta per le palline del mio primo albero di Natale e compare anche sul cuscino a crochet che da poco è tornato sul divano.
Mi ha rubato il cuore e per far innamorare anche voi, ho selezionato una gallery di ispirazione. Buona visione!

















domenica 18 dicembre 2016

Primitive raw wrap con schema fogliolina

Dopo aver passato un dicembre di inteso lavoro (quasi h24), oggi mi sono concessa un diy semplice semplice in tema natalizio. Si tratta di una ghirlanda minimal, composta solo da qualche semplice fogliolina.
L'ho chiamata "primitive raw wrap", che in altre parole, significa ghirlanda grezza primitiva. Proprio così, il mio intento stamattina era di realizzare una ghirlanda brutta e trascurata, senza fronzoli né decorazioni, solo quel che basta per rendere un ramo un cerchio ed un filo di lana una foglia.

Ciò che ci serve è:



- un ramo (malleabile)
- spago
- lana acrilica verde
- uncinetto 
- forbici

Ho tagliato un ramo di vite del diametro di circa 1,5 cm. Ne ho scelto uno ancora un po' elastico e non completamente essiccato. I miei vicini si sono allarmati, pensavano mi fossi decisa a sistemare il giardino, ma ovviamente non è così..
Ho curvato delicatamente il ramo, creando delle microlesioni che mi hanno permesso di dargli la forma di una goccia. 



Attenzione a questo passaggio. Procedete con molta cautela e lentamente, affinché il ramo non si spezzi.  Se vi sembra che sia troppo rigido, immergetelo in acqua e lasciatelo riposare. Poi modellatelo senza tirarlo fuori dall'acqua e fissatelo con una molletta per il bucato. Lasciate riposare ancora qualche minuto e poi procedete con il diy fuori dall'acqua.
Ho tagliato un pezzo di spago lungo ed ho  fissato le due estremità effettuando un doppio nodo. Ho fatto girare il resto del filo intorno alle due estremità stringendo il più possibile ed ho chiuso con un altro doppio nodo.
A questo punto mi sono occupata delle foglie. Ho utilizzato della lana sintetica verde e un uncinetto 4,50cm.
Come si fa una fogliolina all'uncinetto? La realizziamo insieme.
Partiamo con sette catenelle. 



Dobbiamo effettuare due giri identici, il primo su un lato della catenella, il secondo sul lato opposto della stessa.
Ecco come "riempire" le nostre sette catenelle.


Primo punto: una maglia bassa
Secondo punto: una maglia bassa
Terzo punto: una mezza maglia alta
Quarto punto: una maglia alta
Quinto punto: una mezza maglia alta
Sesto punto: una maglia bassa
Settimo punto: una maglia bassa
Concludiamo con un punto catenella e procediamo allo stesso modo dall'altro lato della catenella iniziale.
Chiudiamo il lavoro.
Io ho realizzato sette foglioline, ma voi potete farne di più o di meno a seconda del vostro gusto e della dimensione del vostro cerchio.


Ho tagliato sette pezzi di spago, li ho piegati a doppio ed ho fatto passare la parte curva all'interno dell'estremità di ogni fogliolina aiutandomi con un uncinetto.
Ho fatto passare le estremità del filo nella parte curva ottenendo un cappio.


Ho fissato la foglia al ramo grazie allo spago, prima con un cappietto, poi arrotolando intorno al ramo la parte di spago in eccesso chiudendo con più nodi. Ho fatto in modo che lo spago  ed i nodi si vedessero chiaramente, per attribuire un look rustico alla ghirlanda. 




Pertanto, se vi piace l'idea, non preoccupatevi di essere precisi nel fissare le foglie al ramo. Piuttosto, realizzate nodi grossolani e ben in vista.



Sistemate le foglioline come preferite e voilà! La primitive raw wrap è pronta!
Potete appenderla davanti ad una finestra, a parete, alla porta o dove più vi piace!

 





Pics, pattern and diy by Federica Del Borrello
(Chiccacasa)